Creato il 22/12/2017 8:39am

(senza descrizione)

Trovati 18 documenti.

Se sembra impossibile allora si può fare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vio, Bebe

Se sembra impossibile allora si può fare : realizziamo i nostri sogni, affrontando col sorriso ostacoli e paure / Bebe Vio

[Milano] : Rizzoli, 2017

  • Copie totali: 13
  • A prestito: 10
  • Prenotazioni: 8

Abstract: Chiunque incontri Bebe, o anche solo la veda in tv, rimane incantato dall'energia positiva che sprigiona a ogni parola, ogni gesto, ogni sguardo. Come si spiega questo suo modo di essere che le ha permesso non solo di superare difficoltà apparentemente insormontabili, ma anche di raggiungere eccezionali traguardi sportivi? Sembra un mistero.Invece, se si leggono gli spassosissimi racconti dei tanti episodi raccolti in questo libro, si scopre che Bebe affronta ogni genere di ostacolo utilizzando strumenti e risorse che ciascuno di noi ha a disposizione... anche se spesso non se ne accorge nemmeno! Innanzi tutto, Bebe è da sempre consapevole che bisogna trovarsi un sogno da perseguire con la massima passione: per esempio, lei ha iniziato a cinque anni a desiderare con tutte le sue forze di andare alle Olimpiadi. Per raggiungere la propria meta è fondamentale poi imparare a collaborare con gli altri, fare squadra, chiedere aiuto perché «da solo non sei nessuno». Ma ci sono anche tanti altri alleati a portata di mano: l'ironia, la capacità di rimanere "scialli", il saper fare tesoro delle critiche positive stando però attenti a quelle cattive e agli hater. E persino la paura, un'emozione normalissima, può essere gestita: basta sapere come prenderla.Scritto con lo stile spontaneo e frizzante che contraddistingue Bebe, Se sembra impossibile, allora si può fare è una lettura che può ispirare e confortare persone di tutte le età, dai giovanissimi, che possono rispecchiarsi nella sensibilità e nel linguaggio fresco di una ventenne, agli adulti che si trovano a combattere battaglie quotidiane, magari impercettibili agli altri ma ugualmente gravose e impegnative.

Volevo solo pedalare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zanardi, Alex

Volevo solo pedalare : ...ma sono inciampato in una seconda vita / Alex Zanardi, con Gianluca Gasparini

Milano : Rizzoli, 2016

  • Copie totali: 16
  • A prestito: 10
  • Prenotazioni: 0

Abstract: "E adesso sotto con il resto." Terminava così il primo libro di Alex Zanardi, del 2003. Allora sembrava una boutade perché Alex, dopo il terribile incidente automobilistico del Lausitzring in Germania, era sopravvissuto contro le previsioni di tutti (gli avevano persino dato l'estrema unzionel) e aveva perso le gambe. Già, il resto. Ma quale resto? Al suo posto, molti si sarebbero "accontentati" di essere ancora a questo mondo. Invece, Alex si è inventato una nuova vita che, se possibile, è più elettrizzante della prima. Lo ha fatto grazie al suo spirito, un prodigioso, indefinibile cocktail di serenità e ironia, forza incrollabile e voglia di divertirsi. II tutto annaffiato da una straordinaria dose di umiltà. In queste pagine si scoprono, episodio dopo episodio, tutte queste doti che infondono in chi legge entusiasmo e speranza. Qualche esempio? Alex riesce a costruirsi una nuova carriera sportiva semplicemente perché... si ferma all'autogrill. Vede per puro caso una handbike legata sul tetto di un'automobile e via... E ancora: affrontando I'lronman delle Hawaii, la gara di triathlon più sfiancante del mondo, sostiene - con un'onestà oltre ogni limite - di essere "avvantaggiato" perché la maratona è più pesante per chi ha le gambe. "Volevo solo pedalare" ripercorre tredici anni di vita eccezionale, raccontata come se si trattasse della normalità, ma affrontata sempre con il sorriso sulle labbra e la passione nel cuore.

Vietato dire non ce la faccio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Orlando, Nicole - Cruciani, Alessia

Vietato dire non ce la faccio / Nicole Orlando e Alessia Cruciani

Milano : Piemme, 2016

  • Copie totali: 10
  • A prestito: 6
  • Prenotazioni: 0

Abstract: È la sera di Capodanno, e Nicole non vede l'ora che i festeggiamenti abbiano inizio. I suoi familiari però vogliono prima ascoltare il discorso del Presidente della Repubblica. All'improvviso tutti ammutoliscono perché Sergio Mattarella sta parlando proprio di lei... Nicole si spaventa. - Che ho fatto? - domanda con un filo di voce. Ma Niki non ha combinato nulla: viene citata perché ha vinto quattro medaglie d'oro ai Mondiali di atletica. È una campionessa del mondo, ma una campionessa un po' speciale: è nata con la sindrome di Down. Un problema? Non per lei. La sua vita è come correre i 100 metri controvento: ci mette un po' di più ma taglia sempre il traguardo. E vince. Perché fin da bambina le hanno spiegato che "è vietato dire non ce la faccio". Un motto che le ha permesso di conquistare medaglie, avere amici, amare, viaggiare, divertirsi... Con la sua inesauribile carica di simpatia, Nicole ha dimostrato contro ogni pregiudizio che nelle persone come lei non c'è solo la disabilità ma tanta, tantissima abilità.

Mi hanno regalato un sogno
0 1 0
Materiale linguistico moderno

Vio, Bebe

Mi hanno regalato un sogno : la scherma, lo spritz e le paralimpiadi / Bebe Vio ; con Serena Piazza ; prefazione di Jovanotti ; introduzione di Luca Pancalli

Milano : Rizzoli, 2015

  • Copie totali: 10
  • A prestito: 3
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Bebe, appena diciottenne, come tutti i ragazzi della sua età ama divertirsi: andare al centro commerciale o ai concerti con le amiche, mettersi in tiro per uscire la sera... Non ci sarebbe nulla di strano se non stessimo parlando di Beatrice Vio che a undici anni, dopo essere stata colpita da una forma di meningite acuta, ha subito amputazioni a gambe e braccia. Ma per Bebe la malattia non è la fine, anzi rappresenta soltanto una piccola parentesi tra quello che era prima - una bambina con una famiglia fantastica, moltissimi amici e le "tre S" (scuola, scout, scherma) - e quello che è diventata, ovvero un'adolescente felice, con ancora più amici di prima e sempre le "tre S", ma un po' cambiate: oggi frequenta le superiori, ha ormai ricevuto il suo nome-caccia scout (Fenice Radiosa) e ha già vinto diverse medaglie in competizioni paralimpiche di scherma, anche internazionali, di altissimo livello. Eccezionale atleta e insieme ragazza scoppiettante di vita, Bebe si racconta in queste pagine che traboccano di entusiasmo: dalle gare in giro per il mondo alle vacanza all'Elba, dalle figuracce in tv alle gioie delle protesi con tacco, dai faccia a faccia con i suoi miti agli incontri motivazionali che tiene nelle piazze e nelle scuole. E dei suoi sogni. Perché dopo avere fondato con i genitori art4sport (un'associazione onlus che avvicina i ragazzi con disabilità fisiche allo sport), avere fatto la tedofora a Londra 2012 e avere gareggiato con le atlete più forti al mondo...

Il ragazzo che si risvegliò uomo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pistorius, Martin - Lloyd Davies, Megan

Il ragazzo che si risvegliò uomo / Martin Pistorius e Megan Lloyd Davies ; traduzione di Anna Talò

[S.l.] : Corbaccio, 2015

Narratori Corbaccio

  • Copie totali: 4
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: "Il ragazzo che si risvegliò uomo" è la storia di Martin, un ragazzino di dodici anni che un giorno tornò da scuola sentendosi poco bene. Rapidamente peggiorò, perse la voce, smise di mangiare, i suoi movimenti si fecero sempre più lenti e faticosi finché, nell'arco di un anno e mezzo, si ritrovò completamente immobilizzato, in stato vegetativo. Una sconosciuta malattia neurologica degenerativa aveva intaccato tutte le sue funzioni vitali. E sebbene la diagnosi fosse incerta, la prognosi non lasciava speranza. Ma contro ogni ragionevole aspettativa, dopo alcuni anni Martin riemerse dallo stato di incoscienza e cominciò a percepire il mondo intorno a sé senza però che gli altri se ne rendessero conto... Fino a quando, dopo otto lunghissimi anni, un'assistente molto attenta comprese che Martin era cosciente, e convinse i genitori e i medici particolarmente scettici a insistere con le terapie: da quel momento, lentamente, Martin si liberò della corazza in cui si era trovato imprigionato. Oggi, Martin ha ripreso l'uso della parte superiore del corpo e, benché non abbia recuperato la voce, grazie all'uso del computer ha potuto raccontare la sua storia, la storia di un'anima impossibilitata a comunicare con il mondo esterno e tuttavia presente a se stessa, ma anche la storia di un risveglio alla vita profondamente emozionante e commovente.

Nessuna barriera fra me e il cielo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rampini, Laura

Nessuna barriera fra me e il cielo : la mia nuova vita da disabile a SuperAbile / Laura Rampini con Graziella Durante

Milano : Mondadori, 2014

Ingrandimenti

  • Copie totali: 3
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Laura Rampini era una donna con una vita normalissima e serena. Aveva un lavoro, i suoi hobby, la sua famiglia. Poi un brutto giorno del 1995 un terribile incidente stradale l'ha privata della libertà di muoversi a suo piacimento: le lesioni alla colonna vertebrale l'hanno condannata alla sedia a rotelle. È a quel punto che Laura è diventata una persona eccezionale. Nonostante la menomazione, Laura si è messa in cammino, soprattutto motivazionale, per riconquistare terreno all'autonomia e alla felicità. E in questa progressione personale ha alzato gli occhi addirittura fino al cielo e ha deciso con straordinario coraggio che nemmeno il cielo sarebbe stato una barriera. Dal luglio 2008 a oggi Laura Rampini ha collezionato oltre 150 lanci con il paracadute, unica paraplegica al mondo a praticare questo meraviglioso sport

Con la testa e con il cuore si va ovunque
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Versace, Giusy

Con la testa e con il cuore si va ovunque : la storia della mia nuova vita / Giusy Versace

Milano : Mondadori, 2013

Ingrandimenti

  • Copie totali: 7
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Oggi è un grande dono." Sono le parole che Giusy si ripete ogni giorno dal 2005 quando, a causa di un banale incidente in automobile, un guardrail le ha tagliato entrambe le gambe all'altezza del ginocchio, strappandola a una vita invidiabile, piena di affetti, impegni di lavoro, sogni e amore. Di quel momento Giusy ricorda tutto: il dolore straziante, il terrore di morire e le preghiere rivolte alla Madonna, perché le dia forza. Forza che diventa la sua arma. Insieme alla famiglia e agli amici che le si stringono attorno, Giusy muove i primi passi nella sua nuova vita. Fra pianti, speranze, paure e momenti di gioia arrivano le protesi, "le mie nuove gambe". Prima quelle da passeggio, poi da mare, poi addirittura da corsa, nonostante qualche dottore le suggerisca di lasciar perdere. A un anno dall'incidente Giusy ha lasciato un fidanzato poco presente e si è buttata a capofitto in un futuro che le ha riservato sorprese e soddisfazioni: un nuovo lavoro, un nuovo amore, la creazione della onlus Disabili No Limits, che raccoglie fondi per donare ausili a chi non può permetterseli, l'oro e il record italiano sui 200 e 100 metri e il record europeo sui 100 metri. "Con la testa e con il cuore si va ovunque" è il racconto di una vicenda personale, ma anche di una scelta che riguarda tutti coloro che si trovano ad affrontare un grande cambiamento: guardare oltre e costruirsi un domani o continuare a rimpiangere un bel passato che non c'è più? Giusy non ha avuto dubbi

Lo specchio di Luca
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Crosa, Giacomo - Pancalli, Luca

Lo specchio di Luca / Giacomo Crosa, Luca Pancalli

Roma : Fazi, 2013

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Luca Pancalli ha diciassette anni quando, giovanissima promessa del Pentathlon moderno, diventa tetraplegico in seguito a una caduta da cavallo durante una competizione internazionale in Austria. Per lui è l’inizio di una nuova vita, fatta di piccole e grandi sfide quotidiane, di comprensibili momenti di sconforto ma anche di caparbia determinazione per la conquista di nuovi traguardi, costantemente sostenuto dagli affetti familiari e soprattutto da una forza d’animo e di volontà straordinarie. Nonostante sia costretto sulla sedia a rotelle, torna a praticare sport a livello agonistico, partecipando a quattro edizioni dei Giochi Paralimpici e conquistando in tutto otto medaglie d’oro, sei d’argento e una di bronzo che gli regalano il titolo di atleta paralimpico più medagliato dell’era moderna. Percorre una brillante carriera di dirigente sportivo e si impegna fortemente per la nascita e la crescita del movimento paralimpico italiano. La sua vita è una eccezionale vicenda umana, sportiva ed esistenziale, raccontata con una grandissima empatia dall’amico giornalista Giacomo Crosa. Un fulgido esempio di cosa voglia dire essere uomini di sport nell’anima.

Iride
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Minetti, Annalisa

Iride : veloce come il vento / Annalisa Minetti

Cinisello Balsamo : San Paolo, 2012

Storie vere

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: "Iride" è il racconto della vita e del percorso di fede di Annalisa Minetti, finalista di Miss Italia, cantante vincitrice del Festival di Sanremo, moglie, madre e atleta. Annalisa, nonostante la cecità da cui è affetta, è sempre stata una sportiva e il suo talento e la sua costanza le hanno permesso di qualificarsi e vincere la medaglia di bronzo nei 1500 metri ai Giochi Paralimpici di Londra 2012, bronzo che le è valso il record del mondo nella categoria T12 (non vedenti); un risultato straordinario ottenuto grazie anche all'aiuto di Andrea Giocondi, mezzofondista che prese parte alle Olimpiadi di Atlanta del 1996, insieme al quale si allena e partecipa alle competizioni. Questo libro - composto da un capitolo per ciascun colore dell'arcobaleno non è quindi solo il racconto di una vita, ma soprattutto di un cammino costante di fede, di un affidarsi che permette di superare gli ostacoli che ci si parano dinanzi e di trasformare le difficoltà in opportunità

Alex
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Corsolini, Luca

Alex : un inguaribile ottimista / Luca Corsolini

Roma : Aliberti, 2012

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Ironico, sereno, esemplare perfetto del disabile solare che accetta la sua condizione e addirittura la sfida, Alex Zanardi è raccontato in questo libro dalle sue corse in kart all’esordio paralimpico. Dopo l’incidente che gli è costato la perdita di entrambe le gambe è tornato con la handbike sul circuito, Brands Hatch, che aveva già frequentato da pilota: prima la fatica la faceva il motore, poi, a Londra nel 2012, da motore di se stesso ha vinto due medaglie d’oro e una d’argento.

Dream runner
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pistorius, Oscar - Merlo, Gianni

Dream runner : in corsa per un sogno / Oscar Pistorius, con Gianni Merlo ; prefazione di Candido Cannavò

Milano : Rizzoli, 2008

  • Copie totali: 6
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Per la prima volta, Oscar Pistorius racconta la sua storia straordinaria di ragazzo normale: gli scatenati giochi d'infanzia, il primo amore, le varie esperienze sportive con il tennis, la pallanuoto, il rugby e infine l'atletica leggera, in cui ha ottenuto risultati che mai nessun amputato aveva raggiunto. E poi le difficoltà - sempre superate grazie al sostegno di una famiglia che gli ha insegnato il coraggio, l'orgoglio e l'ironia -, i momenti bui, la dura battaglia per conquistare il diritto a poter partecipare alle Olimpiadi, e in assoluto a non essere considerato un atleta disabile, ma semplicemente un atleta. E un uomo. Perché, come dice lui, "Tutti abbiamo una disabilità. Magari un problema mentale o fisico. Ma possediamo anche milioni di altre abilità, di talenti che ci possono permettere di superare i nostri limiti e le difficoltà"

Più forte del male
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Macchi, Fabrizio

Più forte del male : la mia sfida contro ogni limite / Fabrizio Macchi ; a cura di Pietro Cabras

Casale Monferrato : Piemme, 2007

  • Copie totali: 3
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Fabrizio è un ragazzo come altri, che vive la sua infanzia a Varese, tutto preso dai giochi, dagli amici e dalle corse all'aria aperta. Finché a tredici anni un ginocchio comincia a fare male. Non è una botta, come i medici pensano all'inizio, ma un tumore osseo, che porta Fabrizio, all'epoca tredicenne, a un calvario ospedaliero di anni, segnato da 17 operazioni chirurgiche e 20 cicli di chemioterapia. Sofferenza e dolore indicibile. E inutile. Perché alla fine il tumore è sempre lì. Finché Fabrizio sceglie di farsi amputare la gamba, per smettere di soffrire e tornare libero. Ma non è facile. Il pregiudizio, l'handicap, le difficoltà appaiono ostacoli insormontabili. Finché Fabrizio decide: per avere il meglio, occorre puntare in alto. Non accontentarsi di una vita normale, ma viverne una straordinaria. A distanza di vent'anni, Fabrizio ha realizzato il suo sogno: diventare un campione nello sport - con medaglie e trionfi alle paraolimpiadi di ciclismo, con tre maratone di New York alle spalle - e nella vita - testimoniai a livello internazionale per i diversamente abili.

Paralimpici
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Paralimpici : lo sport per disabili: storie, discipline, personaggi / Claudio Arrigoni ; prefazione di Candido Cannavò

Milano : Editore Ulrico Hoepli, 2006

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il ritorno in un istante
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Brasile, Alessandro

Il ritorno in un istante / [foto di Alessandro Brasile ; testi di Pietro Pozzi ... [et al.]]

[Venezia : Regione del Veneto [etc.], 2006]

  • Copie totali: 21
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Due ruote sull'oceano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Stella, Andrea <1976->

Due ruote sull'oceano / di Andrea Stella ; prefazione di Giovanni Soldini

Milano : Longanesi, copyr. 2006

I libri del mare. - Longanesi ; 2

  • Copie totali: 3
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Lo Spirito di Stella è una barca a vela molto speciale: è il catamarano per disabili sul quale Andrea Stella ha compiuto il suo viaggio per tornare da Genova a Miami, il luogo in cui è cominciata la sua tragica avventura. Questo viaggio, il cui diario di bordo conclude il libro, è stato il punto d'arrivo di un percorso durato quattro anni, durante i quali la passione per il mare ha aiutato Andrea a tornare alla vita dopo il terribile incidente che lo ha lasciato su una sedia a rotelle. Scoprendo che non esistevano barche a vela adatte ai paraplegici, Stella si è adoperato in ogni modo per rendere questo sport accessibile ai disabili, riuscendo a calamitare l'interesse e le risorse necessari a costruire una barca tutta nuova.

...però, Zanardi da Castel Maggiore!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zanardi, Alex - Gasparini, Gianluca

...però, Zanardi da Castel Maggiore! / Alex Zanardi e Gianluca Gasparini

Milano : Baldini Castoldi Dalai, copyr. 2004

Super nani ; 49

  • Copie totali: 6
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Con l'aiuto di Gianluca Gasparini, giornalista alla Gazzetta dello Sport, Alessandro Zanardi ripercorre la sua storia singolare: l'infanzia a Castel Maggiore, la scoperta del mondo sconosciuto dei kart, le vittorie iniziali e la lunga scalata fino alla Formula 1, gli anni nei GP con il team della Lotus, il salto in America da emigrante al volante, l'amore, il figlio, gli amici, un'altra parentesi amara in F1 e poi il tragico incidente del Lausitzring in cui ha perso le gambe e ha rischiato di morire. Ma anche e soprattutto il recupero straordinario, la voglia di vivere e di tornare a una vita normale, senza mai perdere il sorriso.

...però, Zanardi da Castel Maggiore!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zanardi, Alex - Gasparini, Gianluca

...però, Zanardi da Castel Maggiore! / Alex Zanardi e Gianluca Gasparini

Milano : Baldini & Castoldi Dalai, copyr. 2003

Le boe ; 65

  • Copie totali: 9
  • A prestito: 2
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Con l'aiuto di Gianluca Gasparini, giornalista alla Gazzetta dello Sport, Alessandro Zanardi ripercorre la sua storia singolare: l'infanzia a Castel Maggiore, la scoperta del mondo sconosciuto dei kart, le vittorie iniziali e la lunga scalata fino alla Formula 1, gli anni nei GP con il team della Lotus, il salto in America da emigrante al volante, l'amore, il figlio, gli amici, un'altra parentesi amara in F1 e poi il tragico incidente del Lausitzring in cui ha perso le gambe e ha rischiato di morire. Ma anche e soprattutto il recupero straordinario, la voglia di vivere e di tornare a una vita normale, senza mai perdere il sorriso.

Cronaca di una guarigione "impossibile"
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tavecchio, Alessio

Cronaca di una guarigione "impossibile" / Alessio Tavecchio ; prefazione di Paola Giovetti

Modena : Edizioni Artestampa, ©2010

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Alessio Tavecchio è nato a Bergamo il 7-12-1970 e attualmente vive a Monza. Si è diplomato in informatica ed ha intrapreso gli studi universitari in ingegneria elettronica. A 23 anni ha avuto un grave incidente motociclistico che ha cambiato radicalmente la sua vita. I medici non gli hanno dato alcuna speranza di tornare come prima, ma in lui è successo qualcosa di così grande e importante da permettergli di non rassegnarsi di fronte a questo limite. Dopo la fase ospedaliera ha cominciato a nuotare e a vincere i Campionati italiani. Ha partecipato ai Campionati europei di nuoto per disabili a Perpignan '95 (Francia) e anche alle ParaOlimpiadi di Atlanta 1996. Ha imparato a sciare, ha ideato il Progetto vita per insegnare la prevenzione stradale nelle scuole di tutta Italia.