Trovati 355 documenti.

Flashback
0 0 0
Libri Moderni

Comencini, Cristina

Flashback / Cristina Comencini

Milano : Feltrinelli, 2022

Narratori

Abstract: Quattro momenti di assenza, quattro flashback che producono una sensazione straordinaria: io non esistevo e non avevo il mio nome e la mia storia. La narratrice, nella quale il lettore non fatica a riconoscere l'autrice stessa, in un periodo della sua vita particolarmente difficile, inizia a soffrire di brevi perdite di coscienza, che la immergono in storie più vaste di lei, e nondimeno intime. Vite che si sforza di tenersi strette anche quando ritorna in sé: perché le quattro donne del passato che l'hanno visitata intrattengono una sotterranea corrispondenza con il suo presente. Come accade con Eloisa, splendida cocotte desiderata da nobili e intellettuali, la cui esistenza viene sovvertita dalla partecipazione alla Comune parigina del 1871: l'incontro con Eloisa, il desiderio di seguirne la storia, finisce per segnare la fine del matrimonio della narratrice. Perché, suggerisce Comencini, la scrittura è un atto che modifica, che travolge. La letteratura è un'esistenza nascosta e pericolosa. Le offre invece una misura della sua solitudine la visione di Sofia, una ragazza che vuole diventare attrice ma sulla sua strada incontra due ragazzi straordinari, Sergio - nel cui personaggio riconosciamo Ejzenstejn - e Gregori, ed ecco che i suoi progetti vengono deviati dall'amore, e dalla Rivoluzione d'ottobre. La terza ragazza che appare alla narratrice è Elda, una giovane operaia friulana ai tempi della Seconda guerra mondiale, nello spietato inverno fra il 1944 e il '45. Mentre l'ultima è una diciassettenne della Swinging London con cui ripercorriamo la rivoluzione sessuale dei primi anni sessanta nelle sue libertà e nei suoi malintesi. Donne comuni, per questo straordinarie, e diversissime fra loro, ma con lo sguardo laterale sulla complessità degli eventi che sono chiamate a vivere. Eroine che incarnano una metà della Storia a lungo nascosta, negletta, ritenuta meno degna, che qui invece Cristina Comencini, narrandola con mirabile vividezza e potenza scenica, chiama a esistere perché appartenga a tutti.

Come tigri nella neve
0 0 0
Libri Moderni

Kim, Juhea

Come tigri nella neve / Juhea Kim ; traduzione di Emanuela Damiani

[Milano] : Nord, 2022

Narrativa ; 855

Abstract: In un Paese che combatte per la libertà, un uomo e una donna si perderanno e si ritroveranno, legati da un istante voluto dal destino. Corea, 1917. È la disperazione a spingere il cacciatore. Da giorni segue le tracce sulla neve, nella speranza di trovare una preda con cui poter sfamare i suoi figli. Ma la ricerca viene interrotta dall'incontro con un gruppo di ufficiali giapponesi, persi tra quelle montagne. E dall'apparizione di una tigre. D'istinto il cacciatore interviene facendo fuggire la tigre, per poi guidare i giapponesi verso la salvezza. Un gesto che segnerà il futuro della sua famiglia. Jade ha solo dieci anni quando la madre la vende a una casa di cortigiane. Un sacrificio dettato dalla povertà, che però Jade ben presto capisce essere un'occasione. Solo le donne più belle e raffinate possono far parte di quel mondo e, un giorno, comprare la propria libertà. Tuttavia, quando una tragedia colpisce la casa, Jade è costretta a trasferirsi a Seul. Dove il suo destino l'aspetta... Alla morte del padre, Jung-ho non ha altra scelta che lasciare il suo villaggio di cacciatori e tentare la sorte nella capitale, ingrossando le fila dei giovani randagi che sopravvivono grazie a sotterfugi e piccoli furti. Eppure gli basta posare una volta lo sguardo su Jade, per capire di voler diventare un uomo degno di lei. Comincia allora la sua scalata verso il successo, prima nel sottobosco della malavita, poi nel mondo ancora più insidioso e ambiguo della politica, diviso tra i padroni giapponesi e il movimento nazionalista che lotta per l'indipendenza. Una corsa al potere su cui Jung-ho scommette ogni cosa, rischiando però di perdere tutto... Una grande epopea di riscatto, amore e guerra sullo sfondo di cinquant'anni di storia coreana.

Ferite ancora aperte
0 0 0
Libri Moderni

Mieli, Paolo

Ferite ancora aperte : guerre, aggressioni e congiure / Paolo Mieli

Milano : Rizzoli, 2022

Abstract: «Le ferite del passato non si cicatrizzano mai. Niente può considerarsi definitivo per quel che attiene alla guarigione, più o meno apparente, dalle lesioni prodottesi anni, decenni, secoli, addirittura millenni fa» scrive Paolo Mieli. E la verità delle sue parole la stiamo constatando in questi mesi, di fronte all'aggressione russa in Ucraina e al sangue che scorre da quella frattura storica mai rimarginata. Proprio da un lungo saggio sui rapporti tra Kiev e Mosca prende avvio il percorso allestito in questo volume. Così, analizzando la congiura che portò all'assassinio di Giulio Cesare e le leggende che fondano la storia di Roma; soffermandosi su personaggi ed episodi del Medioevo, come Cosimo de' Medici e la caccia agli eretici; approfondendo i temi centrali del Risorgimento italiano e della storia europea del Novecento, Mieli ci guida con l'abilità del grande saggista alla ricerca di quelle lesioni del passato che ancora oggi fanno sentire le proprie conseguenze. Lesioni che, scrive ancora l'autore, «se tenute sotto sorveglianza sono parte della salute dell'umanità. Servono a farci capire che i problemi non si risolvono mai una volta per tutte. Si ripresentano, spesso in modo tale da apparire nuovi, laddove invece sono nient'altro che una riproposizione di antichi traumi. Traumi che abbiamo conosciuto, affrontato, in un certo senso risolto. Facendo però poi l'errore di dimenticarcene». Ed è compito della storia e dello storico ricordarci che i fatti del passato, all'apparenza così lontani, ci riguardano da vicino. E che delle ferite ancora aperte occorre prendersi cura.

No sleep till Shengal
0 0 0
Libri Moderni

Zerocalcare

No sleep till Shengal / Zerocalcare ; con i toni di grigio di Alberto Madrigal

Milano : Bao Publishing, 2022

Abstract: Nella primavera del 2021 Zerocalcare si reca in Iraq, per far visita alla comunità ezida di Shengal, minacciata dalle tensioni internazionali e protetta dalle milizie curde, e documentarne le condizioni di vita e la lotta. Il viaggio si rivela difficile perché più volte la delegazione italiana viene respinta ai vari check point controllati dalle diverse forze politiche e militari che si spartiscono il controllo del suolo iracheno. Questo libro a fumetti è la fotografia di un momento geopolitico preciso, in cui un manipolo di persone si oppone allo strapotere di chi chiama “terrorismo” ogni tentativo di resistenza, mentre gli assetti di potere cambiano lentamente, e il sogno del confederalismo democratico in un pezzetto troppo spesso dimenticato di Mesopotamia rischia di svanire per sempre, nell’indifferenza assordante dell’occidente.

Gli ultimi giorni dell'Europa
0 0 0
Libri Moderni

Scurati, Antonio

Gli ultimi giorni dell'Europa / Antonio Scurati

Firenze ; Milano : Bompiani, 2022

Narratori italiani - M ; 3

Abstract: Il 3 maggio 1938, nella nuova stazione Ostiense, Mussolini insieme a Vittorio Emanuele III e al ministro degli esteri Ciano attende il convoglio con il quale Hitler e i suoi gerarchi scendono in Italia per una visita che toccherà Roma, Napoli e Firenze. Da poche settimane Hitler ha proclamato l’Anschluss dell’Austria e Mussolini, dopo aver deciso l’uscita dell’Italia dalla Società delle Nazioni, si appresta a promulgare una legislazione razziale di inaudita durezza. Eppure sono ancora molti a sperare che il delirio di potenza dei due capi di Stato possa fermarsi: tra loro Ranuccio Bianchi Bandinelli, l’archeologo incaricato di guidare il Führer tra le rovine della città eterna; Renzo Ravenna, decorato nella Grande guerra, fascista zelante e podestà di Ferrara, che al pari di migliaia di altri ebrei italiani non si dà pace per i provvedimenti che lo pongono ai margini della vita civile; Margherita Sarfatti, che sino all’ultimo spera in uno spostamento degli equilibri verso l’asse anglofrancese ma deve cedere il passo alla giovane Claretta Petacci e fuggire; e lo stesso Ciano, distratto da tresche sentimentali e politiche insensate come il piano di conquista dell’Albania, che solo un anno dopo, nel maggio 1939, si trova a siglare insieme a Ribbentrop il Patto d’Acciaio con il quale “l’Italia e la Germania intendono, in mezzo a un mondo inquieto e in dissoluzione, adempiere al loro compito di assicurare le basi della civiltà europea”. Antonio Scurati ricostruisce con febbrile precisione lo spaventoso delirio di Mussolini, pateticamente illuso di poter influenzare le decisioni del Führer, consapevole dell’impreparazione italiana, più che mai solo fino alla sera del giugno 1940 in cui dal balcone di Palazzo Venezia proclama “l’ora delle decisioni irrevocabili”. In questo nuovo pannello del suo grande progetto letterario e civile, Scurati inquadra il fatale triennio 1938-40, culmine dell’autoinganno dell’Italia fascista, che si piega all’infamia delle leggi razziali e dell’alleanza con la Germania nazista, e ripercorre gli ultimi giorni di un’Europa squassata da atti di barbara prevaricazione e incapace di sottrarsi al maleficio dei totalitarismi: un romanzo tragico e potente, carico di moniti per il nostro futuro.

La fine di Roma
0 0 0
Libri Moderni

Augias, Corrado

La fine di Roma : trionfo del cristianesimo, morte dell'Impero / Corrado Augias

Torino : Einaudi, 2022

Frontiere Einaudi

Abstract: All’inizio del IV secolo l’Impero romano contava circa settanta milioni di abitanti, e si stima che meno del dieci per cento della popolazione aderisse alla religione cristiana. Una minoranza, ma in crescita. Adottare dunque quella religione, ammetterla tra le fedi consentite e dichiararsene membro, fu, da parte di Costantino, un gesto di immensa audacia. Dopo aver annientato il penultimo dei suoi concorrenti, Marco Aurelio Valerio Massenzio, nella famosa battaglia di Ponte Milvio, Costantino entrò trionfalmente a Roma percorrendo per l’intera lunghezza la via Lata (attuale via del Corso). Era il 29 ottobre del 312, giorno che può essere scelto come la data ufficiale di passaggio tra mondo antico e mondo cristiano. Ma nei fatti non è proprio cosí. Le date che indicano i grandi passaggi della storia umana sono sempre convenzionali. È difficile dire da quanto tempo quei nuovi modi di sentire e di vivere avessero realmente avuto inizio, quali e quanti fattori li avessero determinati e quali altri provocarono invece il declino e la scomparsa di riti, simboli, credenze, costumi sui quali milioni di individui avevano basato la propria esistenza. Resta che nel 324, diventato imperato-re unico Costantino, la religione cristiana aveva assunto un’importanza e una dimensione mondiali e che sul finire del secolo l’imperatore Teodosio, detto il Grande, con il suo Editto di Tessalonica, la rendeva unica e obbligatoria. Era solo un primo passo; sarebbe stato via via completato proibendo culto e sacrifici pagani con la minaccia di punizioni severissime, compresa la pena di morte. In pochi anni i cristiani si erano trasformati da perseguitati in persecutori, e il mondo si apprestava a conoscere una nuova fase della sua storia. Tra sapere e meraviglia, Corrado Augias ci guida sui luoghi che furono protagonisti della rivoluzione cristiana, svelando monumenti e rovine che continuano a dare potente testimonianza della fine di un mondo. Ne risulta un’avventura affascinante – e un modo nuovo di vedere Roma – che dà alle pagine l’incanto che sempre deriva dal piacere della scoperta.

Scandalo
0 0 0
Libri Moderni

Quick, Amanda

Scandalo : romanzo storico / Amanda Quick ; traduzione dall'inglese di Maddalena Mendolicchio

Roma : Leggereditore, 2022

Narrativa

Abstract: Da che la sua reputazione è stata irrimediabilmente compromessa da una sconsideratezza giovanile - il disgraziato incidente per dirla come la gente del luogo - l'incantevole Emily Faringdon si è rassegnata a trascorrere nubile il resto dei suoi giorni. Né d'altronde, a cinque anni dal fattaccio, si può dire che la cosa la rattristi più di tanto. L'ottocentesca campagna inglese può offrire, infatti, molteplici interessi: ci sono la grande tenuta di famiglia da amministrare, le rendite del padre e dei fratelli da gestire, come pure le finanze delle vecchie signore del paese; per non parlare della grande passione letteraria che la spinge a comporre versi. Un'esistenza piena e appagante, nonostante tutto... Finché Emily non si ritrova coinvolta in una fitta corrispondenza, scoprendosi perdutamente innamorata. Sensibile, colto, intelligente, il prezioso amico di penna sembra incarnare tutto ciò che la giovane ha sempre desiderato in un uomo. Ma Simon Augustus Traherne, il misterioso conte di Blade, non è affatto come sembra... Mosso da oscure passioni e da un tragico segreto profondamente inciso nell'anima, Blade riesce a incantare e soggiogare tutta Londra... Tutta tranne Emily. Perché Emily, benché ammaliata dal seducente fascino di Simon, conosce la vera ragione delle profferte amorose dell'uomo. E sa anche di dovere a ogni costo conquistare il suo gelido cuore prima che i vendicativi demoni del passato distruggano l'unico grande amore in cui lei abbia mai creduto.

Al di qua del fiume
0 0 0
Libri Moderni

Selmi, Alessandra

Al di qua del fiume : il sogno della famiglia Crespi : romanzo / Alessandra Selmi

[Milano] : Nord, 2022

Narrativa Nord ; 854

Abstract: Mentre nasceva una nazione, sulla sponda di un fiume una famiglia dava vita a un mondo intero. È solo un triangolo di terra delimitato dal fiume Adda, lo si può abbracciare con uno sguardo. Ma, nel 1877, agli occhi di Cristoforo Crespi rappresenta il futuro e l'occasione per la sua famiglia di lasciare un segno indelebile in questo mondo. Lui, figlio di un tengitt, di un tintore, lì farà sorgere un cotonificio all'avanguardia e, soprattutto, un villaggio per gli operai come mai si è visto in Italia, con la sua chiesa, la sua scuola, case accoglienti con giardino. Si giocherà tutto quello che ha, Cristoforo, per realizzare quel sogno. I soldi, la reputazione e anche il rapporto col fratello Benigno, ammaliato dalle sirene della nobiltà di Milano e dal prestigio di possedere un giornale. Per Cristoforo, invece, ciò che conta è produrre qualcosa di concreto e cambiare in meglio la vita dei suoi operai. E la vita della giovane Emilia cambia il giorno in cui si trasferisce nel nuovo villaggio. Figlia di uno dei più fedeli operai dei Crespi, e con una madre tormentata da cupe premonizioni del futuro, Emilia è spettatrice della creazione di un mondo autosufficiente al di qua del fiume, e la sua esistenza, nel corso degli anni, si legherà ineluttabilmente a quella degli altri abitanti di Crespi d'Adda. Come la famiglia Malberti, l'anima nera del villaggio, o gli Agazzi, stirpe di proletari idealisti e ribelli. Con loro, Emilia vive i piccoli e grandi stravolgimenti di quel microcosmo e affronta le tempeste della Storia: i moti per il pane del 1898, la Prima guerra mondiale, le sollevazioni operaie... Tuttavia, il destino farà incrociare la sua strada anche con quella di Silvio Crespi, erede dell'azienda e della visione del padre Cristoforo. Nonostante l'abisso sociale che li divide, tra i due s'instaura un rapporto speciale che resisterà nel tempo, e sarà Emilia il sostegno di Silvio nel momento in cui i Crespi - forse diventati troppo ricchi, troppo orgogliosi, troppo arroganti - rischieranno di perdere tutto. Fino all'avvento del fascismo, quando il villaggio Crespi, come il resto del mondo, non sarà più lo stesso.

I dodici segreti
0 0 0
Libri Moderni

Gold, Robert

I dodici segreti : romanzo / di Robert Gold ; traduzione di Giuseppe Maugeri

Milano : Longanesi, 2022

La gaja scienza ; 1446

Abstract: Ben Harper, brillante scrittore e giornalista di cronaca nera, sta per imbattersi nella storia più sconvolgente di tutte. La sua. Sono trascorsi vent'anni dalla tragedia che ha sconvolto la tranquilla e idilliaca cittadina di Haddley, un sobborgo di Londra attraversato dal Tamigi. Un evento che ha acceso i riflettori di tutta la nazione. Nick Harper, giovane studente benvoluto da tutti, e il suo miglior amico vengono accoltellati e uccisi. Un crimine efferatissimo, ma grossolano: la polizia individua ben presto le responsabili, due compagne di scuola delle vittime e, dopo aver ricostruito i fatti, definisce gli omicidi «casuali», per non dire «inspiegabili». All'epoca, il fratellino di Nick, Ben, aveva solo nove anni. La tragedia ha sconvolto la sua esistenza, ma oggi Ben è uno dei migliori giornalisti investigativi del Regno Unito e, tornato a vivere ad Haddley anche grazie al sostegno e alla solidarietà dei suoi vicini, conduce un'esistenza soddisfacente... ma un nuovo omicidio, avvenuto poco lontano da Haddley, spariglia le carte del passato. A essere ritrovata morta è, stavolta, proprio una delle due assassine di suo fratello. Ben comincia a sospettare che ci sia qualcosa di più inquietante, qualcosa di oscuro che qualcuno ha cercato di tenere segreto per tutti questi anni... Anche se Ben ancora non lo sa, ad Haddley nessuno è come sembra. I suoi vicini non sono chi dicono di essere. Nick e Simon non sono morti per uno scherzo del destino. Tutti hanno un segreto, tutti hanno qualcosa da nascondere. E qualcuno farà di tutto per mantenere la verità sepolta.

L'eccezione fa la regola
0 0 0
Libri Moderni

Motolese, Matteo

L'eccezione fa la regola : sette storie di errori che raccontano l'italiano / Matteo Motolese

Milano : Garzanti, 2022

Saggi

Abstract: Dubbi e paura di sbagliare accompagnano spesso il nostro uso della lingua. Quando parliamo, quando scriviamo. Eppure, per chi studia la storia delle lingue gli errori sono una benedizione: sono la traccia che rivela una tensione latente, il fossile che permette di ricostruire un suono perduto, la linfa vitale che spinge le lingue verso il loro futuro. Dopo aver raccontato in Scritti a mano la letteratura italiana a partire da otto celebri manoscritti, in L'eccezione fa la regola Matteo Motolese guida il lettore alla scoperta dell'importanza degli errori nella storia dell'italiano. Dalle trascrizioni imperfette delle poesie della corte di Federico ii alle celebri edizioni di Aldo Manuzio, dalle sgrammaticature di Manzoni fino al correttore di Word, queste sette storie ci conducono in un viaggio lungo oltre dieci secoli alla fine del quale anche chi una volta ha scritto 'quore' potrà sentirsi meno solo.

Le strane storie di Fukiage
0 0 0
Libri Moderni

Yoshimoto, Banana

Le strane storie di Fukiage : Mimi e Kodachi / Banana Yoshimoto ; traduzione di Gala Maria Follaco

Milano : Feltrinelli, 2022

Narratori

Abstract: Mimi e Kodachi sono due sorelle gemelle cresciute nella cittadina di Fukiage. Allevate da una coppia di amici dei genitori perché in un incidente stradale il padre è rimasto ucciso e la madre giace tuttora in coma, compiuti i diciotto anni decidono di trasferirsi a Tokyo, dove vivono una vita tranquilla, ciascuna intenta a inseguire le proprie inclinazioni. All'improvviso, però, Kodachi svanisce nel nulla. Mimi va a cercarla e torna a Fukiage, dove incontra personaggi misteriosi e scopre verità e leggende bizzarre sulla propria famiglia e su se stessa. Dove è finita Kodachi? Ritornerà? Si risveglierà la loro mamma? Una storia di amore e di sofferenza, di solitudine e spaesamento. Una riflessione sui sentimenti e sulla necessità di innescare il cambiamento che può trasformarci nella versione migliore di noi stessi.

The truth untold
0 0 0
Libri Moderni

Rokia

The truth untold = La verità nascosta : romanzo / Rokia

Milano : Magazzini Salani, 2022

Abstract: La verità nascosta di Rokia è una fiaba in versione Romeo e Giulietta in cui due fazioni avverse si contendono il potere. I Red e i White si dividono le redini di una città perennemente in lotta fino a quando il sindaco decide di trasferire gli studenti della Red School nella White per fare in modo che finalmente i due gruppi si mescolino e capiscano che hanno molte cose in comune. Isabella, ragazza scaltra e con tanta voglia di pace, decide di incontrare il rappresentante dei Red, un ragazzo con gli occhi verdi e i capelli rossi che sembra incarnare il ragazzo perfetto. Isabella è inizialmente affascinata da Kinan, ma poi si rende, man mano conto, che qualcosa di strano si cela dietro quella apparente perfezione. Tutti i rossi hanno un sorriso finto e una sorta di ombra nel viso. Ma che cos’è? Isabella vuole scoprire cosa si nasconde e pian piano emergerà una storia che deve essere raccontata a gran voce per portare a galla verità troppo a lungo nascoste. Tra odio ed amore si sviluppa La verità nascosta di Rokia in uno scenario quasi apocalittico e futuristico dove i sentimenti rimangono la forza scatenante della storia.

Chi dà luce rischia il buio
0 0 0
Libri Moderni

Ciarapica, Giulia

Chi dà luce rischia il buio / Giulia Ciarapica

Milano : Rizzoli, 2022

Narrative

Abstract: “Noi non facciamo parte del resto del mondo perché viviamo qui.” Questo Annetta lo sa, lei che si porta dentro tutto il passato di Casette d’Ete, con i suoi fantasmi e i suoi lutti, e l’energia di un paese a cui ciascun figlio resta legato in modo indelebile. Lo sa Valentino, suo ex fidanzato e oggi marito della sorella Giuliana. Sanno anche loro che ogni cosa sta cambiando pur rimanendo immobile, e la Valens, la loro ditta di scarpe da neonato, ne è la prova: arrivano gli anni Sessanta, i laboratori artigiani si trasformano in vere e proprie fabbriche da cui entrano ed escono padroni e operai, ma l’obiettivo resta sempre quello, ideare scarpe. La famiglia Verdini cavalca il boom economico e le loro calzature sono richieste all’estero, eppure la strada del successo si rivela insidiosa, tra scioperi e truffe da parte di concorrenti sleali. A risentirne è anche la famiglia, quel luogo misterioso in cui si mescolano le inquietudini dei figli e i grandi errori dei genitori: se Annetta combatte contro la solitudine del non essere diventata madre, Giuliana cerca nella durezza della maternità la soluzione agli enigmi interiori. Con una prosa limpida e nutrita della tradizione del Novecento, Giulia Ciarapica ci porta nella provincia marchigiana tra i miti scintillanti del boom e le lotte operaie, e ci ricorda che ogni famiglia è un posto diverso, illuminato e oscuro.

Mercante di sogni
0 0 0
Libri Moderni

Casati Modignani, Sveva

Mercante di sogni / Sveva Casati Modignani

Milano : Sperling & Kupfer, 2022

Pandora

Abstract: Uno sparo rimbomba nell'atrio di un elegante palazzo nel centro di Milano e un uomo si accascia a terra, in un lago di sangue. È una notizia da prima pagina, perché la vittima dell'agguato, Raimondo Clementi, è stato un mitico presidente della Borsa Valori, da tutti stimato e rispettato.L'uomo riesce a salvarsi, ma l'attenzione intorno a lui non si spegne, perché una nota rivista decide di dedicargli un lungo articolo da copertina. L'intervistatrice è una giornalista giovane e ambiziosa, Giovanna Vitali, che ha il compito di vincere le resistenze di Clementi, notoriamente schivo, per tracciarne la biografia. Ben presto, le loro chiacchiere a Villa Dorotea, sul lago d'Orta, diventano piacevoli confidenze, e l'uomo ripercorre pagina dopo pagina la sua vita, coinvolgente come un romanzo. Dagli studi all'Università Cattolica ai vertici di Piazza Affari, la carriera di questo mercante di sogni ha scritto infatti un pezzo di storia italiana e, in parallelo, il suo privato è stato un susseguirsi di passioni folgoranti e drammi inconfessabili, fino al grande amore per Tilli, la vera donna del suo cuore, conosciuta in tenera età e infine ritrovata dopo mille peripezie.

L'atelier dei sogni
0 0 0
Libri Moderni

Averbeck, Marlene

L'atelier dei sogni / Marlene Averbeck ; traduzione di Alessandra Petrelli

Milano : Sperling & Kupfer, 2022

Pandora - La saga dei Lichtenstein ; 1

Abstract: Primo romanzo di una trilogia che racconta una Berlino inedita capitale della moda. Una storia sugli impulsi di cambiamento delle varie classi sociali sullo sfondo della Prima guerra mondiale. 1913. Berlino è una delle capitali della moda più importanti al mondo. Nel cuore della città si trova il negozio della famiglia Lichtenstein, un punto di attrazione per la facoltosa clientela maschile e femminile che può permettersi abiti cuciti su misura e confezionati con estrema cura. Il grande magazzino è un microcosmo variegato in cui si incontrano le persone e i destini più diversi. La commessa Hedi è affascinata dal mondo della moda, mentre la sarta Thea ha occhi solo per Ludwig. Lui, il figlio minore della casata, vuole preservare lo status quo con tutte le sue forze. Suo fratello Jacob, invece, ha progetti ambiziosi per il futuro dei Lichtenstein e, contro ogni previsione, inizia a mettere in pratica le sue idee. Finché il negozio va in fiamme e con esso rischiano di andare in fumo i sogni dei dipendenti e dei proprietari... "L'atelier dei sogni", primo capitolo della Saga dei Lichtenstein, racconta in maniera magistrale una Berlino inedita come metropoli del prêt-à-porter, gli impulsi di cambiamento delle diverse classi sociali, gli intrighi e gli amori sullo sfondo di un'Europa agli albori della Prima guerra mondial

Mussolini il capobanda
0 0 0
Libri Moderni

Cazzullo, Aldo

Mussolini il capobanda : perché dovremmo vergognarci del fascismo / Aldo Cazzullo

Milano : Mondadori, 2022

Strade blu

Abstract: In questo libro Cazzullo demolisce un luogo comune: non è vero che tutti gli italiani sono stati fascisti. E l'antifascismo dovrebbe essere un valore comune a tutti i partiti e a tutti gli italiani. «Cent'anni fa, in questi stessi giorni, la nostra patria cadeva nelle mani di una banda di delinquenti, guidata da un uomo spietato e cattivo. Un uomo capace di tutto; persino di far chiudere e morire in manicomio il proprio figlio, e la donna che l'aveva messo al mondo». Comincia così il racconto di Aldo Cazzullo su Mussolini. Una figura di cui la maggioranza degli italiani si è fatta un'idea sbagliata: uno statista che fino al '38 le aveva azzeccate quasi tutte; peccato l'alleanza con Hitler, le leggi razziali, la guerra. Cazzullo ricorda che prima del '38 Mussolini aveva provocato la morte dei principali oppositori: Matteotti, Gobetti, Gramsci, Amendola, don Minzoni, Carlo e Nello Rosselli. Aveva conquistato il potere con la violenza – non solo manganelli e olio di ricino ma bombe e mitragliatrici –, facendo centinaia di vittime. Fin dal 1922 si era preso la rivincita sulle città che gli avevano resistito, con avversari gettati dalle finestre di San Lorenzo a Roma, o legati ai camion e trascinati nelle vie di Torino. Aveva imposto una cappa di piombo: Tribunale speciale, polizia segreta, confino, tassa sul celibato, esclusione delle donne da molti posti di lavoro. Aveva commesso crimini in Libia – 40 mila morti tra i civili –, in Etiopia – dall'iprite al massacro dei monaci cristiani –, in Spagna. Aveva usato gli italiani come cavie per cure sbagliate contro la malaria e per vaccini letali. Era stato crudele con tanti: a cominciare da Ida Dalser e dal loro figlio Benitino. La guerra non fu un impazzimento del Duce, ma lo sbocco logico del fascismo, che sostiene la sopraffazione di uno Stato sull'altro e di una razza sull'altra. Idee che purtroppo non sono morte con Mussolini. Anche se Cazzullo demolisce un altro luogo comune: non è vero che tutti gli italiani sono stati fascisti. E l'antifascismo dovrebbe essere un valore comune a tutti i partiti e a tutti gli italiani.

Una fortuna inattesa
0 0 0
Libri Moderni

Steel, Danielle

Una fortuna inattesa / Danielle Steel ; traduzione di Berta Maria Pia Smiths-Jacob

Milano : Sperling & Kupfer, 2022

Paperback original

Abstract: Isabelle McAvoy è una giovane stagista in una galleria d'arte di Parigi quando incontra Putnam Armstrong, un uomo più vecchio di lei, ricco, gentile e solitario. Il periodo vissuto da Isabelle nel suo castello in Normandia è un sogno, ma la realtà irrompe quando, rientrata a New York, si accorge di essere incinta. Dopo alcuni anni, durante i quali ha lavorato e cresciuto sua figlia, Isabelle inizia una nuova relazione nella speranza che sia più stabile e tradizionale. Ma poco dopo si rende conto di aver fatto un terribile errore e per la seconda volta si ritrova madre e single. Con due bambine piccole, Isabelle trova inaspettatamente la felicità e un amore che le dona una terza figlia: una bambina felice come il suo amato padre, Declan. E tuttavia la vita riserva di nuovo a Isabelle cambiamenti drammatici. Le tre ragazze crescono in modi molto diversi e il suo rapporto con ognuna di loro è unico. Mentre le tira su da sola, Isabelle intraprende una carriera di successo come consulente d'arte. Finché l'ultima svolta del destino porta alla luce un segreto del passato, che rende il legame fra madre e figlie ancora più stretto, e trasforma una sfida in una fortuna inattesa.

Le sorelle del mare del Nord
0 0 0
Libri Moderni

Prettin, Anne

Le sorelle del mare del Nord / Anne Prettin ; traduzione di Monica Manzella

Milano : Garzanti, 2022

Narratori moderni

Abstract: I Kiessling appartengono all'isola di Juist come le maree. Perché al mare del Nord non si può mai dire addio. Lo sanno bene Frauke, Theda e Marjike cresciute in quelle spiagge ma le cui vite poi hanno preso destini diversi. Ora c'è una cerimonia a cui non si può mancare: il padre Eduard sta per ricevere una medaglia al valore. Per le sorelle Kiessling quella non è una felice rimpatriata. Troppo c'è di non detto tra di loro. Eppure tutto si sarebbero aspettate tranne che di trovarsi davanti una donna che assomiglia alla loro nonna da giovane. Dice di chiamarsi Helen e di essere venuta dalla Nuova Zelanda con la speranza di riallacciare i rapporti con la famiglia. Solo che nessuno sa chi sia. Nessuno ha mai sentito il suo nome. Frauke, Theda e Marjike dovranno smettere di farsi la guerra l'una con l'altra per scoprire la verità. Una verità che affonda le radici in un luogo molto caro ai Kiessling: l'Hotel de Tiden di cui sono i proprietari. Lì tutto ebbe inizio settantacinque anni prima. E lì forse si nasconde la chiave del mistero su Helen. Da lì le tre sorelle dovranno ripartire. Da un luogo che cambierà il futuro di ognuna di loro e sconvolgerà gli equilibri familiari per sempre.

La costanza è un'eccezione
0 0 0
Libri Moderni

Gazzola, Alessia

La costanza è un'eccezione : romanzo / di Alessia Gazzola

Milano : Longanesi, 2022

La gaja scienza ; 1447

Abstract: Facciamo il punto. Costanza, dopo la laurea in medicina, è stata costretta a lasciare la sua amata e luminosa Sicilia per trasferirsi nel freddo e malinconico Nord. A tenere in caldo i cuori, però, ci pensa Marco, incantevole padre della sua incantevole Flora che Costy, non senza qualche incertezza, ha deciso di portare nella vita della figlia. Dopo varie tribolazioni, Marco ha praticamente lasciato la storica (e decisamente perfetta) fidanzata all'altare. Costanza (seppur decisamente imperfetta) credeva che l'avesse fatto per lei, ma non ne è più così sicura considerato che Marco prende tempo e si comporta in modo piuttosto ambiguo. Come sempre, però, nella vita di Costanza non c'è spazio per la riflessione: lei è una madre lavoratrice e precaria che al momento si sta autoconvincendo di aver compiuto la scelta giusta decidendo di lasciare l'Istituto di Paleopatologia di Verona per un impiego da anatomopatologa a Venezia. Come se la situazione non fosse abbastanza complicata, gli ex colleghi la richiamano per un incarico dal lauto compenso: l'ultima discendente di un'antica famiglia veneziana, gli Almazàn, desidera scoperchiare le tombe dei suoi antenati per scoprire cosa c'è di vero nelle dicerie calunniose che da secoli ammantano di mistero il casato. Costanza non vorrebbe accettare, ma questa storia a tinte fosche solletica la sua curiosità... e poi scopre che nell'operazione è coinvolto anche Marco. Che il cantiere possa rappresentare un'occasione d'oro per trovare un equilibrio vita-lavoro? (o, per meglio dire: che il cantiere possa rappresentare un'occasione d'oro per cercare di capire cosa c'è davvero tra lei e Marco?) Con coraggio, determinazione e tanta, tanta costanza, questa eroina dai capelli rossi affronterà nuove sfide, svelerà antiche trame mentre proverà a comprendere il suo cuore.

Il giro del mondo in 80 uccelli
0 0 0
Libri Moderni

Unwin, Mike

Il giro del mondo in 80 uccelli / Mike Unwin ; illustrazioni di Ryuto Miyake ; traduzione dall'inglese di Stefano Andrea Cresti

Milano : Ippocampo, 2022

Abstract: Un libro illustrato per presentare 80 uccelli dei quattro angoli del mondo, dal passero repubblicano della Namibia che fabbrica estesi condomini multi-nido nel deserto, all'oca indiana che migra sorvolando due volte all'anno l'Himalaya. Se molti volatili sono protagonisti del folclore e della mitologia, altri sono assurti a simbolo nazionale, e altri ancora hanno ispirato famose scoperte scientifiche o audaci programmi di salvaguardia.