M
5 1 0
Libri Moderni

Scurati, Antonio

M

Abstract: Lui è come una bestia: sente il tempo che viene. Lo fiuta. E quel che fiuta è un'Italia sfinita, stanca della casta politica, della democrazia in agonia, dei moderati inetti e complici. Allora lui si mette a capo degli irregolari, dei delinquenti, degli incendiari e anche dei "puri", i più fessi e i più feroci. Lui, invece, in un rapporto di Pubblica Sicurezza del 1919 è descritto come "intelligente, di forte costituzione, benché sifilitico, sensuale, emotivo, audace, facile alle pronte simpatie e antipatie, ambiziosissimo, al fondo sentimentale". Lui è Benito Mussolini, ex leader socialista cacciato dal partito, agitatore politico indefesso, direttore di un piccolo giornale di opposizione. Sarebbe un personaggio da romanzo se non fosse l'uomo che più d'ogni altro ha marchiato a sangue il corpo dell'Italia. La saggistica ha dissezionato ogni aspetto della sua vita. Nessuno però aveva mai trattato la parabola di Mussolini e del fascismo come se si trattasse di un romanzo. Un romanzo - e questo è il punto cruciale - in cui d'inventato non c'è nulla. Non è inventato nulla del dramma di cui qui si compie il primo atto fatale, tra il 1919 e il 1925: nulla di ciò che Mussolini dice o pensa, nulla dei protagonisti - D'Annunzio, Margherita Sarfatti, un Matteotti stupefacente per il coraggio come per le ossessioni che lo divorano - né della pletora di squadristi, Arditi, socialisti, anarchici che sembrerebbero partoriti da uno sceneggiatore in stato di sovreccitazione creativa. Il risultato è un romanzo documentario impressionante non soltanto per la sterminata quantità di fonti a cui l'autore attinge, ma soprattutto per l'effetto che produce. Fatti dei quali credevamo di sapere tutto, una volta illuminati dal talento del romanziere, producono una storia che suona inaudita e un'opera senza precedenti nella letteratura italiana. Raccontando il fascismo come un romanzo, per la prima volta dall'interno e senza nessun filtro politico o ideologico, Scurati svela una realtà rimossa da decenni e di fatto rifonda il nostro antifascismo.


Titolo e contributi: M : il figlio del secolo / Antonio Scurati

Pubblicazione: Firenze [etc.] : Bompiani, 2018

Descrizione fisica: 839 p. ; 21 cm

Serie: Narratori italiani

EAN: 9788845298134

Data:2018

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore)

Soggetti:

Classi: 853.92 NARRATIVA ITALIANA, 2000-

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2018
  • Target: adulti, generale

Sono presenti 52 copie, di cui 46 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Trebaseleghe Bib. Centr. 853.92 SCU TRE0-31121 In prestito 21/09/2019
Veggiano G 853.92 SCU VEG-12897 In prestito 11/10/2019
Este G 853.92 SCU EST-58865 In prestito 14/10/2019
Rubano G 853.92 SCU RUB-45910 In prestito 20/09/2019
Bovolenta G 853.92 SCU BOV-10847 In prestito
Fontaniva 853.92 SCU FNT-23113 In prestito 04/10/2019
Limena G 853.9 SCU LIM-32055 In prestito 26/08/2019
Ponte San Nicolò G 853.92 SCU PSN-39503 In prestito 24/09/2019
Cadoneghe G 853.9 SCU CAD-27067 In prestito 21/09/2019
Noventa Padovana NR 853.9 SCU NOV-22593 In prestito 01/10/2019
Saonara G 853.92 SCU SAO-30258 In prestito 30/09/2019
Due Carrare G 853.92 SCU DCR-26802 In prestito 09/10/2019
Saccolongo G 853.9 SCU SAC-20738 In prestito 24/08/2019
Rovolon G 853.92 SCU ROV-9537 In prestito 03/10/2019
Vò Euganeo G 853.92 SCU VOE-8823 In prestito
Teolo G 853.92 SCU TEO-18320 In prestito 31/08/2019
Monselice G 853.92 SCU N MON-40660 In prestito
Abano Terme G 853.92 SCU ABT-92484 In prestito 27/09/2019
Arqua' Petrarca G 853.92 SCU ARQ-4851 In prestito
S. Giorgio Pertiche Sala adulti 853.92 SCU SGP0-14184 In prestito 17/09/2019
Borgoricco N Narrativa SCU BOR0-26117 In prestito 04/10/2019
Pozzonovo G 853.92 SCU POZ-12432 In prestito 11/10/2019
Conselve G 853.92 SCU CON-27451 In prestito 23/09/2019
Solesino NR Narrativa Generale SCU SOL-11143 In prestito
Albignasego G 850 SCU ALB-28512 In prestito 21/09/2019
Montagnana G 853.92 SCU MTN-24817 In prestito 25/10/2019
Villa del Conte G 853.92 SCU VDC-7889 In prestito 10/10/2019
Selvazzano Dentro G 853.92 SCU SEL-31447 In prestito 11/10/2019
Piombino Dese Sala Centrale 853.92 SCU PIO0-22295 In prestito
Galliera Veneta 853.92 SCU GLV0-36411 In prestito 10/10/2019
Loreggia Bibl. Centrale 853.92 SCU LOR0-17433 In prestito 14/10/2019
Brugine G 853.9 SCU BRU-18050 In prestito 20/09/2019
San Martino di Lupari G 853.92 SCU SML-32277 In prestito
Camposampiero Generale 853.92 SCU CSP0-28660 In prestito
Piove di Sacco G 853.92 SCU PDS-67290 In prestito 01/10/2019
Vigodarzere 853.9 SCU VGD-23583 In prestito 20/09/2019
Codevigo 853.92 SCU COD-9621 In prestito
Anguillara Veneta G 853.9 SCU ANG-11992 In prestito 09/10/2019
Bagnoli di Sopra G 853.9 SCU BAG-14913 In prestito 28/09/2019
Merlara G 853.92 SCU MER-3144 In prestito 14/08/2019
Villanova di Camposampiero 853.92 SCU VLC0-12170 In prestito 20/09/2019
Cittadella 853.92 SCU CIT0-59027 In prestito 27/09/2019
Villa Estense G 853.92 SCU VLE-3549 Su scaffale Novità locale 60gg
Vigonza G 853.92 SCU VIG-26012 In prestito 12/10/2019
Maserà di Padova G 853.9 SCU Vetrina MAS-14391 In prestito 03/10/2019
Battaglia Terme G 853.9 SCU BTG-35444 In prestito 18/09/2019
Boara Pisani G 853.92 SCU BOA-8338 In prestito 23/09/2019
San Pietro Viminario G 853.92 SCU SPV-5150 Su scaffale Novità locale 60gg
Montegrotto Terme G 853.92 SCU MGT-37028 In prestito
Correzzola G 853.92 SCU COR-11831 In prestito 30/09/2019
Granze G 853.92 SCU GRZ-3402 Su scaffale Novità locale 60gg
Massanzago Bibl. Centrale 853.92 SCU MSZ0-12584 In prestito 21/09/2019
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Sarà pure un romanzo e non un saggio storico, come qualche recensore ha tenuto a sottolineare, certo è che Scurati ha fatto un gran bel lavoro anche di ricerca presentandoci un Mussolini non da rapsodie di cineteche, ma più umano, anzi meno disumano, con tutte le sue debolezze e contraddizioni. Stesura con qualche errore tecnico, come hanno rilevato alcuni importanti recensori, ma, a mio modo di vedere alquanto veniali, data la mole di lavoro svolto. Dal libro emerge che la forza di Mussolini sia stata soprattutto la debolezza dei suoi oppositori e del Re, che lo hanno sempre sopravvalutato nella sua prorompente carriera politica e per quanto riguarda il sovrano anche tacitamente approvato. Si capisce che bastava poco per fermare quelle raffazzonate bande di balordi che erano i fascisti, che ad un certo punto sono pure sfuggite al suo stesso controllo, ovviamente nella prima fase della presa del potere. Pare comunque che la lezione non sia servita. Nell’opera narrativa di Scurati leggo, fra le righe, molti riferimenti all’oggi.

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.