Il 17 dicembre del 1770, nella chiesa di San Remigio, a Bonn, veniva battezzato Ludwig van Beethoven: per questo (e qualche altro indizio) si fa risalire la sua data di nascita al 16 dicembre. Quest’anno quindi celebriamo i 250 anni dalla nascita di uno dei più importanti compositori di musica classica occidentale, una personalità complessa e articolata che ha incarnato, anche a causa di tratti del proprio carattere (e della malattia), la figura dell’artista romantico, impetuoso, travolgente, scontroso. 

Anche noi lo vogliamo ricordare, raccogliendo le risorse che ci sono sembrate più interessanti e proponendovi un percorso attraverso le molte sfaccettature di questo grandissimo artista e anche attraverso l’eredità che ha lasciato alla nostra cultura: per comodità abbiamo diviso le risorse per temi; ma durante quest’anno ci saranno ancora molte occasioni per poter celebrare Beethoven, perciò state all’erta!

 

LA VITA

Per ripercorrere la vita di Beethoven possiamo imboccare diverse strade: sicuramente un ottimo punto di inizio è la voce “Beethoven, Ludwig van” nell'Enciclopedia Treccani, che ci può dare un’idea generale della vita e delle opere; ma un’altra possibilità è quella di farci guidare da Giorgio Pestelli, musicologo presso l’Università di Torino, attraverso le fasi più importanti della vita di Ludwig van Beethoven nella trasmissione Wikimusic: i primi anni, il periodo “eroico” e gli ultimi anni. Ma per andare un po’ oltre e approfondire sia la figura che il genio musicale di Beethoven, Rai Radio3 ci dà numerosi altri spunti: Le parole di Beethoven sono diciotto brevi pillole, presentate di Giovanni Bietti, che raccontano l’artista attraverso alcune parole e quindi alcuni temi tipici dell’uomo e della sua opera; nel 2014, Corrado Augias ne ha tracciato un ritratto nella trasmissione Visionari: Ludwig Van Beethoven. Ancora, per chi avesse familiarità con la lingua tedesca, o almeno con un po’ di inglese, i Digital Archives della Beethoven-Haus di Bonn, mettono a disposizione un ampio numero di documenti che vanno dalle lettere alle partiture manoscritte, dalle immagini ai “Quaderni di conversazione”, e trovate tutto qui: Digital archives of the Beethoven-Haus Bonn.

 

L’OPERA


Cologny, Fondation Martin Bodmer, B-29.8, p. 1 – Ludwig van Beethoven, Missa solemnis op. 123, Gloria (schizzo). Partizione autografa http://www.e-codices.ch/it/fmb/ms-Beethoven-B-029-008/1 

 

Per quanto riguarda invece la produzione di Beethoven, il materiale è moltissimo ma abbiamo selezionato per voi:

 

I SITI DI INTERESSE BEETHOVENIANO E LE INIZIATIVE PER L’ANNIVERSARIO

Vista l’occasione di grandi festeggiamenti, sono moltissime le attività che si sono già svolte - in tutto il mondo - e che si svolgeranno, fino al 2021; noi vogliamo segnalarvi in primo luogo alcuni dei portali principali che raccolgono materiali, documenti e studi di e su Beethoven:

 

In secondo luogo vi proponiamo le attività più interessanti (svolte, o in corso) per celebrare l’anniversario; siccome molte ancora non sono state svolte o forse nemmeno calendarizzate, vi raccomandiamo di tenere d’occhio questi siti per rimanere aggiornati sulle novità:

  • Il Virtual Festival: avrebbe dovuto essere un festival in presenza, ma viste le contingenze si è spostato con tutti gli eventi (che sono veramente tantissimi!) online, siamo certi che troverete senz’altro qualcosa di vostro interesse!
  • 250 piano pieces for Beethoven : il progetto di Susanne Kessel che ha invitato artisti da tutto il mondo a comporre brani ispirandosi a Beethoven, e sta conducendo una maratona su Facebook: 250 composizioni di piano, per i 250 anni!
  • BTHVN2020 – Beethoven Jubiläums GmbH: Welcome Page: la pagina ufficiale dei festeggiamenti Beethoveniani, che raccoglie risorse, link, novità sulle iniziative, ed è un po’ il punto principale a cui guardare per essere sempre aggiornati sugli eventi commemorativi.
  • Artists for Nature: Join our Beethoven Pastoral Day Livestream il video integrale (sono circa 4 ore complessive), del Pastoral Project, con la collaborazione anche del comitato ONU per il cambiamento climatico, e che prende spunti da tutto il mondo, da tutte le culture e da tutta la musica.

LE SINFONIE SU TECHE RAI

Non potevamo certamente lasciarvi senza due “bonus track”: dalle Teche Rai è possibile ascoltare dei brani dalle 9 sinfonie, interpretati da illustri direttori: Otto Klemperer, Herbert von Karajan, Wilhelm Furtwängler, Rudolf Kempe e  Bruno Walter:

Le nove sinfonie di Beethoven: Otto Klemperer dirige la Sinfonia n. 1 -

Le nove sinfonie di Beethoven: Herbert von Karajan dirige la Sinfonia n. 2 -

Le nove sinfonie di Beethoven: Wilhelm Furtwängler dirige la Sinfonia n. 3 -

Le nove sinfonie di Beethoven: Rudolf Kempe dirige la Sinfonia n. 4 -

Le nove sinfonie di Beethoven: Wilhelm Furtwängler dirige la Sinfonia n. 5 -

Le nove sinfonie di Beethoven: Bruno Walter dirige la sinfonia n.6 -

Le nove sinfonie di Beethoven: Rudolf Kempe dirige la Sinfonia n. 7 -

Le nove sinfonie di Beethoven: Rudolf Kempe dirige la Sinfonia n. 8 -

Le nove sinfonie di Beethoven: Herbert von Karajan dirige la Sinfonia n. 9 -

 

I VIDEO CONCERTI SU RAIPLAY

Infine una raccolta di concerti disponibile anche in video su RaiPlay:

 

Così concludiamo questo nostro percorso all’interno delle risorse più interessanti disponibili in questo momento; ma non dimenticate che anche nel nostro catalogo potete trovare numerose opere su Beethoven oppure le registrazioni musicali!