Marika Marsiglio

Biografia

I libri, la mia passione. Chi legge a 70 anni, avrà vissuto 5000 anni (Umberto Eco).
Mi piace leggerli a me stessa ma anche ai bambini: vedere i loro visi meravigliati mentre ascoltano una storia, non ha prezzo!
Faccio parte del gruppo lettrici volontarie (per l'infanzia) della Biblioteca di Albignasego e come moderatrice, anche del Gruppo Di Lettura adolescenti 1215 sempre ad Albignasego.
La passione per i libri e la lettura mi accompagna da tutta la mia vita e nelle 2 vesti qui sopra, provo a diffonderne la passione...

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Una bambina da non frequentare - Irmgard Keun

È il 1936 e l’autrice è esiliata in Olanda, ma con questa storia torna indietro al 1918, nella sua Colonia devastata dalla guerra.
Siamo nel 2018 e il libro viene tradotto in italiano.
La protagonista è una bimba di 10 anni, testarda, irriverente e combina guai, una specie di Pippi Calze Lunghe. Dal suo punto di vista la vita è un affare tremendamente serio, c'è il dubbio che gli adulti neppure se ne rendano conto. Gustosissime le riflessioni sul mondo adulto e le mille marachelle originate quasi sempre da una volontà di far bene, peccato che i risultati siano quasi sempre disastrosi.
Il racconto ci accompagna, attraverso i racconti esilaranti della combina-guai, dalla sua infanzia fino all'inizio della sua adolescenza durante la quale metterà in atto un ennesimo irresistibile piano anticonformista.
Buona lettura.

Per questo mi chiamo Giovanni - Luigi Garlando

Il protagonista del libro si chiama Giovanni, avrà circa tra i 9 e i 0 anni, è nato il giorno in cui uccisero Giovanni Falcone e il papà del piccolo Giovanni lo trasporta nel racconto di questo grande difensore della legge che è rimasto nei nostri cuori e che tanto ha fatto per combattere la Mafia ma dalla stessa è stato ucciso. Il piccolo protagonista è a conoscenza di piccoli soprusi che avvengono nella sua scuola e sarà grazie alla storia che gli racconta il padre che il bambino, sebbene si senta indifeso, prende coscienza della possibilità di lottare contro le ingiustizie. Scuotere le coscienze, è questo quello che ha fatto Falcone insieme a Borsellino e non solo e che viene egregiamente raccontato in questo libro nel quale conosceremo le fasi della vita che hanno portato Falcone a diventare ciò che è diventato e cosa contro ha combattuto.

Gli uomini passano, le idee restano e continuano a camminare sulle game di altri uomini. (cit. Giovanni Falcone)
Buona lettura!

Le lacrime dell'assassino - Anne-Laurie Bondoux

Questo libro di premi ne ha vinti davvero molti compreso il premio Andersen 2009.
I protagonisti sono un assassino e un bambino di circa 10-11 al quale vengono uccisi i genitori, così su due piedi, semplicemente perché l'assassino aveva bisogno di un posto sicuro dove nascondersi e sparire dal mondo intero. Angel Alegrìa è un uomo crudele, rude, arido e aspro come la terra in cui si svolge il racconto (Puerto Natales foto qui sotto) Molte sono le riflessioni a cui il libro ci porta e quando un libro ci lascia domande e non dà risposte vuol dire che è un buon libro!
Può un assassino avere una coscienza? Può un assassino versare lacrime d'amore o affetto? Quand'è è che un'ingiustizia può chiamarsi tale e quale valore possiamo dare ad un rapporto d'affetto quando questo è apparentemente incomprensibile? Un avventura in terra Cilena tra povertà economiche ma grande ricchezza di valori. Un racconto che nella parte iniziale è spiazzante in quanto non ricalca il solito schema dei romanzi per ragazzi, dove molto spesso eventi traumatici vengono sempre raccontati con toni smorzati ed ovattati, no qui c'è la cruda realtà adulta alla quale bisogna (per gradi) già abituarsi fin da piccoli per non restarne un giorno traumatizzati scoprendo la durezza della vita all'improvviso.
Fatelo leggere ai vostri giovani adulti ma leggetelo anche voi perché vale la pena confrontarsi dopo avere chiuso l'ultima pagina!!

Come ho scritto un libro per caso - Annet Huizing

Ed eccolo qui un altro libro da poter proporre per svecchiare un po’ le liste di lettura delle scuole medie!
COME HO SCRITTO UN LIBRO PER CASO di Annet Huizing edizioni LA NUOVA FRONTIERA junior
Un libro che riesce con successo nella rischiosa impresa di scrivere un libro che parli di come scrivere un libro.
Un esordio originale e brillante, una lettura commovente e piacevole, con un sacco di stimolanti consigli pratici sulla scrittura!!
Katinka ha tredici anni e vorrebbe essere una scrittrice. Le storie le si affollano in testa, ma non sa come metterle su carta. Finalmente trova il coraggio di chiedere alla sua vicina di casa, Lidwien, che è un'autrice famosa, di darle lezioni di scrittura. Mentre si occupano del giardino, tagliano l'erba, riordinano, Lidwien suggerisce a Katinka come riuscire a trovare il suo stile, cosa scrivere e cosa non esplicitare... E Katinka comincia a scrivere. Scrive di suo padre, della sua nuova fidanzata, scrive di sé e riesce finalmente a esprimere quanto le manchi la mamma che è morta quando lei aveva solo tre anni. Ed è così che Katinka, imparando a osservare se stessa e gli altri come personaggi di un romanzo, si ritrova per caso ad aver scritto un libro.
Età di lettura dagli 11 in su, libro sottile, una taglia S: 160 pagine.

Arturo e le persone molto indaffarate - Nadine Brun-Cosme, Aurelie Guillerey

E' un libro da leggere ai bambini ma è soprattutto (secondo me) un libro che fa riflettere gli adulti, perché parla della fretta, del tempo che sprechiamo nel correre dalla mattina alla sera senza riuscire più a goderci i piccoli momenti delle nostre giornate.
Siamo diventati come dei robot decerebrati, indaffarati e insensibili alla bellezza che ci circonda e così facendo insegniamo anche ai nostri figli a vivere correndo...
"SBRIGATI CHE è TARDI"! E' la frase più pronunciata nelle case italiane durante la settimana lavorativa (e non solo...)
Questa lettura deve andare a braccetto con un altro libro che si chiama "LA PEDAGOGIA DELLA LUMACA", la scuola da vivere e da insegnare con un metodo più lento e a misura di bambino (ah! Chissà quando in Italia!!!) link opac: https://opac.provincia.padova.it/opac/search/lst?q=la+pedagogia+della+lumaca

Il mistero del London Eye - Siobhan Dowd

Miglior Libro oltre i 12 anni - Vincitore del premio Andersen 2012
Per chi sceglie un libro in base allo spessore, misura 2 cm, pre e post-fazione compresa!!
"Abbiamo portato Salim sulla ruota perchè non c'era mai salito prima. (...) Io e Kat abbiamo seguito con lo sguardo la capsula di Salim durante la sua orbita. (...) Poi la capsula è arrivata a terra. Le porte si sono aperte e i passeggeri sono usciti a gruppi di due. (...) Ma Salim non era in mezzo a loro. Da Qualche parte, in qualche modo, nei trenta minuti del giro sulla ruota, nella capsula sigillata, è svanito dalla faccia della terra."
Questo sì che è un libro da mettere nella lista delle letture scolastiche!! O anche nella lista delle letture personali, sia per ragazzi che per adulti!!
Prosa scattante, ironica, trama avvincente che catturano il lettore e lo portano a considerazioni serie per terminare poi con un colpo di scena a lieto fine.
Si parla anche di disabilità: Ted e Kat sono fratello e sorella che dovranno indagare sulla scomparsa del cugino Salim.
Ted dice di sè stesso che"nel suo cervello è stato installato un sistema operativo diverso da quello delle persone normali".
Ted non riconosce le emozioni, sfarfalla le mani, non sa mentire, è molto bravo nel ragionare ma è un disastro nel "fare" e sa tutto sulla meteorologia...ma è proprio grazie ai suoi ragionamenti che lui e la sorella Kat, alla fine scopriranno la verità prima ancora degli adulti.
248 pagine che divorerete al massimo in un paio di giorni! Garantito!
Link del trailer del libro su youtube
https://www.youtube.com/watch?v=_NfGYo52Sso
Link OPAC per prenderlo in prestito presso le biblioteca della rete Padovana:
https://opac.provincia.padova.it/opac/search/lst?q=il+mistero+del+london+eye

Re: Io prima di te - Jojo Moyes

ciao, volevo chiederti se questo è un libro del genere young adult e se tu che l'hai letto, sei anche tu un lettore young.
La mia domanda è solo per capire se può esssere adatto ai partecipanti del gruppo lettura young di Albignasego.
ciaooo e grazie

Nina dei lupi - Alessandro Bertante

Dal titolo non pensavo di trovare quello che poi ho letto nel libro. Letto in brevissimo tempo per la voglia di arrivare fino in fondo e scoprire come va a finire.
Un immagine visionaria di ciò che potrebbe capitare in questo mondo che va a rotoli.
Un racconto "pulp".
Rimane impresso a lungo.

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Biblioteca di Albignasego - Gruppo di Lettura Young - 1215 -MERCOLEDÌ 23 GENNAIO 2019

Il libro scelto per il prossimo incontro è :

☆☆☆☆☆☆ MISTRAL ☆☆☆☆☆☆
Di ANGELA NANETTI
Mistral è un vento forte, quello stesso vento che accompagna la nascita di un bambino destinato a vivere a stretto contatto con il mare e le sue tempeste. Mistral è il nome che i suoi genitori decidono per lui, segnandone forse l'intero percorso di vita. Nel corso degli anni, e delle estati, si compie la crescita e la maturazione del protagonista, un ragazzo che vive la stagione di passaggio di un'epoca quando ancora la vita quotidiana pare non conoscere la modernità.

Re: Biblioteca di Albignasego - Gruppo di Lettura Young - 1215 -MERCOLEDÌ 14 NOVEMBRE 2018

Prossimo appuntamento
MERCOLEDÌ 14 NOVEMBRE
ORE 16.15
☆☆☆☆☆☆LIBRO SCELTO☆☆☆☆☆☆
BAMBINI NEL BOSCO
Di Beatrice Masini
C'è un campo, la Base, dove crescono i bambini senza ricordi o memoria. Tra loro c'è un gruppo più vivace, composto da Hana, capo del Guscio, dura e metodica, Dudu, sempre attento e guardingo, Glor, grande e goffo, Cranach, il più lento di tutti, Orla, la più piccola, e infine ZeroSette, l'ultimo arrivato. C'è anche Tom, ma lui appare diverso: si perde in mille pensieri e a volte sente riaffiorare un Coccio, un frammento di vita passata. Un giorno convince i ragazzi a spingersi nel bosco per esplorare il mondo di fuori. Porta con sé un LIBRO DI FIABE appena ritrovato, che comincia a leggere ad alta voce suscitando emozioni e curiosità. Ma ben presto nel gruppo si alterneranno rivalità e gelosie, scoperte e amori: tutto seguito da lontano da Jonas, addetto al sistema di controllo del campo, che in realtà ha programmato una fuga. Così, quasi per incanto, quel libro e quella lettura doneranno a ognuno di loro un filo di speranza e gioia

Biblioteca di Albignasego - Gruppo di Lettura Young - 1215 -VENERDÌ 12 OTTOBRE 2018

Il gruppo lettura YOUNG 12-15, sta leggendo FUORI FUOCO DI CHIARA CARMINATI:

ROMANZO VINCITORE DEL PREMIO STREGA RAGAZZE E RAGAZZI 2016 “Quando è scoppiata la guerra, eravamo tutti contenti.” Jolanda detta Jole, tredici anni nell’estate del 1914, non ci metterà molto a capire e subire le conseguenze di un conflitto che allontana gli uomini da casa e lascia le donne sole. Separate dalla mamma, sconvolte dai bombardamenti, lei e la sorellina viaggeranno per la campagna alla ricerca di una nonna che non sapevano nemmeno di avere. Da Udine a Grado, e poi in fuga dopo Caporetto, vivranno appese al desiderio di ricomporre la famiglia dispersa, salvate sempre dalla forza e dallo spirito indipendente che è il loro tratto distintivo. Narrate dalla voce di Jole, una prima persona vivida e pungente, le loro vicende sono quelle di tutte le donne che restano fuori fuoco, lontano dal fronte, come sfumate, quasi invisibili, mentre la Storia procede impietosa. Tredici immagini raccontate, come foto perdute di un album di famiglia, scandiscono una narrazione basata su diari, testimonianze, cronache e documenti. Per parlare di guerra dal punto di vista di chi non la fa.

Re: Biblioteca di Albignasego - riparte il Gdl 12-15, mercoledì 19 settembre ore 16.45

Cara Alice, il prossimo libro che leggeremo s'intitola FUORI FUOCO di Chiara Carminati.

ROMANZO VINCITORE DEL PREMIO STREGA RAGAZZE E RAGAZZI 2016 “Quando è scoppiata la guerra, eravamo tutti contenti.” Jolanda detta Jole, tredici anni nell’estate del 1914, non ci metterà molto a capire e subire le conseguenze di un conflitto che allontana gli uomini da casa e lascia le donne sole. Separate dalla mamma, sconvolte dai bombardamenti, lei e la sorellina viaggeranno per la campagna alla ricerca di una nonna che non sapevano nemmeno di avere. Da Udine a Grado, e poi in fuga dopo Caporetto, vivranno appese al desiderio di ricomporre la famiglia dispersa, salvate sempre dalla forza e dallo spirito indipendente che è il loro tratto distintivo. Narrate dalla voce di Jole, una prima persona vivida e pungente, le loro vicende sono quelle di tutte le donne che restano fuori fuoco, lontano dal fronte, come sfumate, quasi invisibili, mentre la Storia procede impietosa. Tredici immagini raccontate, come foto perdute di un album di famiglia, scandiscono una narrazione basata su diari, testimonianze, cronache e documenti. Per parlare di guerra dal punto di vista di chi non la fa.

Biblioteca di Albignasego - riparte il Gdl 12-15, mercoledì 19 settembre ore 16.45

Dopo questa lunga estate, al Gruppo di lettura 12-15 abbiamo tanta voglia di ritrovarci e tante cose da raccontarci e da condividere. Vogliamo sapere soprattutto se Faith, protagonista de L'albero delle bugie, vi ha fatto compagnia sotto l'ombrellone o in montagna o anche solo a passeggio per la città. Vi piacerebbe avere un'amica così? Dai pensateci e portate con voi emozioni, ricordi, idee, appunti se volete.
Vi aspettiamo MERCOLEDÌ 19 SETTEMBRE ORE 16.45, naturalmente in biblioteca, anche se non avete letto il libro ma vi piacerebbe entrare nel gruppo.
La data e l'orario dell'incontro di ottobre la decideremo assieme e insieme sceglieremo il nuovo libro da leggere!

Biblioteca di Albignasego -L'ALBERO DELLE BUGIE - Gruppo di Lettura Young - 1215 -

L'ALBERO DELLE BUGIE.
Quando: Inghilterra, epoca Vittoriana in cui le donne non avevano un ruolo importante nella società.

Protagonisti: Faith e la sua famiglia; Faith una ragazzina di 14 anni innamorata della scienza e del sapere.

Temi e aspetti: da sottolineare è l’idea di fondo: essere ciò che vogliamo essere.

Idea base del libro: un albero che cresce a seconda della bugia e che il frutto da lui prodotto nasconda una verità.

Cosa colpisce nella scrittura: i colpi di scena. L’autrice ci fornirà delle briciole ad ogni pagina, un po’ come quelle lasciate da Hänsel e Gretel nel loro percorso, che non saranno mai troppe né troppo poche, fino alle ultime pagine del libro, anche quando potremmo pensare che la storia sia ufficialmente conclusa.

Su cosa ci farà riflettere:
amicizia, credere in sè stessi, ruolo femminile nella società attuale e passata, è cambiato qualcosa?
Quanto ci facciamo infuenzare dalle prime impressioni;
cosa pensiamo del comportamento di Faith e del suo amico?
Quali sono state le emozioni, pensieri, frustrazioni che abbiamo provato durante la lettura?
Cosa avremmo fatto se fossimo stati i protagonisti della storia?
Vi aspettiamo alla primo incontro autunnale. Quanto prima vi comunicheremo la data.

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate