Alessia Torresin

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Lady Almina - Lady Fiona Carnarvon

La straordinaria vita della ricchissima ereditiera americana Almina Wombwell, figlia illegittima di Alfred de Rothschild che nel 1895 appena diciannovenne,
sposò a Westminster Abbey lo spiantato e indebitato conte di Carnarvon, salvando dalla rovina il fantastico castello di Highclere.

Oggi, in quello stesso castello, è ambientato “Downton Abbey”: trasmesso in 26 paesi e vincitore del Golden Globe 2012 come Miglior Serie TV e di 6 Primetime Emmy Awards.
Nella serie, che non è assolutamente pari-pari al Romanzo, Lady Almina diventa Lady Cora e la storia si focalizza sulle figlie della contessa e sui rapporti tra fra aristocrazia e servitù.

Il personaggio di Almina è veramente molto, ma molto piacevole da seguire sia per come si presenta caratterialmente, sia per le scelte che copie, a volte molto distanti dal pensiero dell'epoca e molto vicino a quello odierno.

La signora delle camelie - Alexandre Dumas figlio

Questo romanzo è una storia d’amore ma anche una storia di disperazione e di redenzione, che arriva quando ormai è troppo tardi;
un amore impossibile, quello tra Armand e Marguerite: è lei La signora delle camelie, la protagonista dell’opera di Alexandre Dumas figlio.
Questo libro è una chicca preziosissima. Tra le righe si delinea l'immagine dell'autore, un ventenne non diverso da com'ero io e certamonte molti di voi..
un giovane pieno di speranza per il futuro e di amore per l'umanità. Ho atteso tanto a leggerlo perchè temevo una gran delusione dopo aver letto l'opera di Dumas padre..
beh, la penna del figlio non ha nulla da invidiare

Zarina - Ellen Alpsten

Figlia illegittima di un contadino, prima d'incontrare l'imperatore, Caterina era Marta: sposa poco più che bambina di un soldato svedese, domestica al servizio di un pastore, salvata da un ufficiale russo e divenne serva del principe Mensikov, amico dello Zar
Non c'è sopruso, violenza o barbarie che non abbia provato eppure nonostante non sapesse leggere o scrivere il suo destino s'intrecciò a quello dello Zar, ma tutto cambia alla morte di quest'ultimo e Caterina/Marta dovrà nuovamente battagliare con il destino per non perdere quello che ha saputo ottenere.

Tanti piccoli fuochi - Celeste Ng

Segreti, agnizioni, rivelazioni sorprendenti. E sullo sfondo controversi, attualissimi, problemi sociali: immigrazione, povertà, razza, adozioni, e diffusa ipocrisia, non solo istituzionale.
In base alla mia esperienza se un romanzo inizia dalla fine l’autore deve essere molto sicuro di sé, avere ben chiaro in mente dove vuole andare a parare.
Tutto il romanzo è il lento disvelamento dei protagonisti, che cambiano nel corso della storia;
Da lettrice ho sperato, del tutto irrazionalmente che la vicenda potesse cambiare finale, che i protagonisti possano trovare la piccola parte di felicità che spetterebbe loro in un mondo più equo. Ma un bel libro mostra il mondo reale, non il mondo equo.

L'estate che sciolse ogni cosa - Tiffany McDaniel

E' un libro originalissimo, quando mi avvicino a un romanzo tanto osannato mi trovo sempre in difficoltà
e per questo mi sono buttata con i paraocchi nella lettura.
Sarebbe riduttivo dire che L’estate che sciolse ogni cosa parla della caccia al diverso durante gli anni Ottanta, come se si trattasse di episodi circoscritti.
In questo libro in realtà c’è molto di più. Al di là della persecuzione di Sal, che incarna la condizione di neri, di omosessuali
e di chiunque si trovi in una condizione di emarginazione o semplicemente di minoranza, c’è qualcosa di più inquietante.
I membri rispettabili di una cittadina qualunque degli USA perdono il senno… senza perderlo.
L’estate che sciolse ogni cosa è un testo straziante.
Consigliato per chi ha voglia di buttarsi in una storia straziante, impegnativa, carica di significato.

La bastarda degli Sforza - Carla Maria Russo

Se pensiamo a delle donne importanti del Rinascimento, Caterina Sforza non sarà la prima a venirci in mente. Vi consiglio perciò di leggere questo libro: oltre ad essere un romanzo molto appassionante,permette di conoscere un personaggio storico poco noto ma certamente notevole e affascinante. Caterina è figlia illegittima di Galeazzo Maria Sforza, il quale però la riconobbe assieme ai suoi fratelli come figli legittimi. Caterina crebbe in una delle corti più avanzate, quella di Milano, in un ambiente stimolante. Il suo carattere ribelle non fu mai ostacolato, le fu data le la possibilità di crescere libera nonostante fosse una donna e di ricevere una cultura a tutto tonto oltre a poter imparare l'arte della guerra che tanto l'affascinava.

Questo è un bellissimo romanzo storico .
Non trovo altre parole per descriverlo se non appassionante e coinvolgente.

Venuto al mondo - Mazzantini, Margaret

Che fatica questo libro... attrae e respinge.
Il personaggio principale femminile è fastidioso, nonostante la sua complessità. Ci sono monte nozioni interessanti, relative alla guerra dell'ex Jugoslavia ma i continui balzi avanti e indietro nel tempo, mai suddivisi da capitoli, che si palesano tra le righe, magari proprio quando si stà approfondendo un periodo, una relazione tra i personaggi l'ho davvero trovato snervante.

Victoria - Daisy Goodwin

In realtà speravo in qualcosa di più.
È un libretto da sotto l'ombrellone
Con molti cenni storici e altrettanto romanticismo. Sono chiamati in casa gli anni prima dell'incoronazione fino al suo fidanzamento con Alberto. Un periodo in po' breve se pensiamo che parliamo di una reggenza seconda in termini di tempo solo a quella dell'attuale regina Elisabetta e che ha visto innumerevoli cambiamenti storici. La Vittoria sovrana, la sua audacia e modernità negli anni che sono raccontati non è ancora in essere...
Vittoria cmq è stata una figura monarchica mitica quindi ogni occasione per scoprirla è buona.

R: La treccia : romanzo - Laetitia Colombani

Ci sono un’indiana, una palermitana e una canadese. No, no, tranquille, non è l’inizio di una barzelletta.
Tre storie. Tre vite. Tre mondi.
Un unico comune denominatore. Tutte e tre vi toccheranno l’anima.

La vita le ha prese a ceffoni, ognuna in un modo diverso.
Cadranno e si rialzeranno.. Soprattutto, in un modo o nell'altro si intrecceranno.

Leviatano - Paul Auster

Quanto il caso determina le nostre scelte di vita? Quanto un incontro può cambiare radicalmente le nostre prospettive?
Paul Auster, uno dei più celebri e prolifici autori contemporanei, tocca uno dei temi a lui più cari
e che può essere considerato un vero e proprio filo rosso della sua produzione letteraria:
L’importanza della casualità degli eventi e l’effetto domino che quest’ultima implica.
E niente, Auster è sempre una buona idea.

Longbourn House - Jo Baker

C'era una volta la famiglia Bennet: un padre distratto, una madre soffocante e cinque figlie da maritare.
C'era una volta Orgoglio e Pregiudizio.
C'era una volta Longbourn House dove i Bennet vivevano. Qui si racconta in modo brioso la vita della servitù
nell'Inghilterra di fine 700 con tutte le disugualianze su cui si reggeva il mondo di quel tempo con piccoli accenni storici.
Amori, timori, sogni e speranze della servitù dei Bennet quindi.
Con uno stile scorrevole ripercorriamo la trama di Orgoglio e Pregiudizio dall’inizio alla fine, seguendo i passi di Sarah che tra un bucato e l’altro,
trova il tempo per sognare.
Qualcosa che ho amato alla follia di questa storia, è stato conoscere e vedere una Lizzie diversa, più imperfetta di quella che conosciamo di solito;
una Mrs Bennet fragile dietro la sua costante superficialità e un Mr Bennet misterioso e con un passato che per lui non avrei mai immaginato.
Inoltre ho apprezzato moltissimo il tempo che l’autrice ha dedicato ad ognuno dei personaggi in questione, di ognuno è stato fatto conoscere il passato.
Lo consiglio veramente a chi ama le atmosfere austeniane e ha curiosità di scoprire quel periodo storico da un punto di vista diverso.

Persuasione - Jane Austen

Dei 6 romanzi compiuti di Jane Austen, “Persuasione” è forse il più risolto e ritmato e compatto dopo “Orgoglio e pregiudizio”, sarà anche perchè è l'ultimo scritto, in età più matura.
E' certamente il più approfondito nello scavare nella psicologia personale e sociale del primo Ottocento inglese di fascia medio alta. Probabilmente qualcuno potrebbe storcere il naso alla fine della lettura e la protagonista non appare certo come un'eroina.. Nessuno è perfettamente amabile in questo romanzo.
Per il volere di altri, Anne si è lasciata persuadere a rinunciare al suo amato rompendo il fidanzamento.
Anni dopo Lui torna e, forte della fortuna fatta cercherà di persuadere Anne di aver fatto un errore a rifiutarlo.
Tutto si gioca nella seconda chance. Riuscirà l'amore vero ad avere la sua seconda chance? Anne tornerà sui suoi passi? Lui saprà mettere una pietra sopra l'orgoglio ferito?

R: Accabadora - Michela Murgia

ABBRACADORA
Non lasciatevi ingannare dalla brevità del libro. Questa storia avrebbe potuto occupare ben più delle 163 pagine in cui è stata sviluppata; ma proprio la compattezza di questo libro dà la cifra della sua peculiarità: la sintesi.
L’autrice è bravissima a far emergere l’atmosfera che si respira in un paese sardo ricco di tradizioni e anche superstizioni. I personaggi sono raccontati in modo perfetto nei loro atteggiamenti, così perfetto da renderli reali.
a narrazione che scorre spedita e che materializza davanti agli occhi del lettore un mondo lontanissimo ma anche tremendamente attuale.

Ogni piccola cosa interrotta - Silvia Celani

Il kintsugi è una tecnica orientale che cerca, attraverso la ricostruzione degli oggetti, di valorizzare quella forza necessaria a ricostruire, a ripartire dalla frantumazione di ciò che credevamo indistruttibile.
Attraverso colla e polvere d’oro, ogni crepa, ogni divisione, diventa valore aggiunto, segno indelebile ma profondamente unico, traccia incancellabile ma prova dell’impegno e della fatica utile a ricostruire tutto.

Questa tecnica è l’esempio migliore che si possa riflettere sugli stati di ansia che, troppo spesso, ci colgono impreparati e colpiscono proprio noi che, in qualche modo, pensavamo di essere fatti di ferro.

Vedere noi stessi andare improvvisamente in frantumi è qualcosa di destabilizzante, lasciato il tempo alla rabbia bisogna avere il coraggio di ripartire, ricostruire quei pezzettini minuscoli
che abbiamo sempre con noi ma che, molto probabilmente, una volta uniti non saranno più gli stessi , ma prenderanno una forma nuova, frutto di un lavoro dal valore inestimabile.
Vittoria è un esempio di come con pazienza, forza e perseveranza chiunque possa "aggiustarsi"

Non ci sono colpi di fortuna o fate madrine in questa storia di forza personale

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate